Tag

jtrxcdrxcghbnj

Per render vivo un personaggio lo si deve immergere nella sua quotidianità e per farlo bisogna conoscere bene usi e costumi del tempo.

Dopo la Peste l’idea che si diffuse dei bagni pubblici fu quella di luoghi di contagio , veri e propri untori., non ci si immergeva nell’acqua più di una volta l’anno ritenendo il bagno debilitante e dannoso per l’organismo .

L’igiene si riduceva ad asciugare le parti più sottoposte a sudore con dei panni , come mostra anche il dipinto e ci  si limitava a bagnare bocca e mani con delle stoffe imbevute nell’aceto .

Per tenere a bada il cattivo odore si usavano ciprie profumate , i più facoltosi  potevano permettersi profumi costosi ma questi rimedi non potevano certo sopperire  la “guerra al bagno ” .

L’ antica tradizione dei romani : le loro terme  ,erano ormai perdute in  Europa.

Monika M .