Tag

, , ,

2016-11-22 11.28.24.jpg

Tappa 6: L’Eros. Quando l’amore è corrisposto.
L’Erotico: un tema con radici antiche.
Perché forte come la morte è l’amore,
tenace come gli inferi la passione.
Apuleio

Amre e Psiche che si abbracciano di Antonio Canova, 1788-1793.jpg

Se in Italia si può parlare di romanzi erotici scritti da donne a partire dagli anni Novanta con il romanzo La sottomissione di Ludovica , 1995 di  Francesca Mazzucato e con Una chi, pseudonimo di Bruna Bianchi con il suo E’ duro campo di battaglia il letto, 1994. E se Bruna Bianchi aveva usato uno pseudonimo per pubblicare il suo libro, dopo di loro e in particolare dopo il famosissimo Le età di Lulù, 1989 di Almudena Grandes, molte sono le donne che hanno iniziato a cimentarsi nella scrittura erotica abbandonando la maschera dello pseudonimo e diventando sempre più esplicite, capaci di raccontare il proibito, ma narrando anche belle storie.

Io vorrei mostrarvi invece quanto siano antiche le radici di questo genere iniziando con il parlarvi di Psiche e Eros o come tutti lo conoscete: Cupido, il Dio dell’amore.

Psiche è una ragazza bellissima, così tanto bella da diventare l’attrazione degli uomini dei paesi limitrofi al suo che, trattandola come una dea le offrono sacrifici e la chiamano Venere. La divinità, invidiosa dell’esistenza di Psiche, gelosa della sua bellezza e per vendicarsi dell’usurpazione del suo nome, manda suo figlio, Eros per farla innamorare dell’uomo più brutto e avaro di tutta la terra, così da ricoprire di vergogna questa relazione. Eros esegue il volere della madre, ma dinnanzi a Psiche sbaglia mira e con la freccia d’amore colpisce sé stesso innamorandosi perdutamente di lei.  

A questo punto, così invaghito, la sposa con regolare matrimonio, la conduce nel suo palazzo dove, imponendo che i loro incontri avvengano solo buio, la fa sua e non certo per solo una notte!

Per molte notti, Eros e Psiche bruciano la loro passione in un amore così potente da non essere mai stato provato da nessun mortale. Psiche è prigioniera da questa passione che le travolge i sensi e che le è donata da una creatura che lei crede mostruosa, vi ricordo che Psiche non ha mai visto in volto Eros. Solo durante una notte romperà il giuramento, riuscirà a vederlo in volto e sarà poi costretta a superare varie prove per riconquistare la fiducia tradita del marito.

Se per molti questo racconto non entra in modo esplicito nel genere erotico, molti sono gli illustri e famosi autori antichi di questo genere che possono correre qui in mio aiuto. Si può dire che uno dei primi romanzi erotici sia il Kamasutra di Vatsyayana, 300 d.c. che, mentre nel mondo odierno è considerato come un elenco di posizioni particolari da seguire nei rapporti sessuali, all’inizio era nato con scopi ben più importanti di carattere morale e pedagogico.

Tra gli altri autori vorrei citarvi Saffo la cui patria, l’isola di Lesbo, diede il nome al lesbismo, tra i latini il più celebre è Ovidio, pensate che il suo Ars Amatoria è il più celebre capolavoro della poesia erotica latina. Infine la nostra tradizione biblica contiene in sé il Cantico dei Cantici  un poemetto d’amore che narra il desiderio dell’amata nei confronti dell’amato.

Dopo aver parlato del passato ora ci troviamo di fronte a questa domanda: chi possiamo annoverare fra gli scrittori erotici moderni? E i loro romanzi hanno dei punti in comune?

Partendo dagli anni Ottanta del Ottocento possiamo citare De Sade, il Divin Marchese, ma anche André Paul Édouard Piyer De Mandiargues e il suo Il castello dell’Inglese,1983 e, giungendo quasi ai giorni nostri, nei più celebri romanzi erotici si possono notare dei punti chiave: in primo luogo il romanzo si svolge in luoghi fortificati e inaccessibili, come ad esempio in Rocche, Ville, Castelli o in Prigioni. Dei protagonisti non si sa quasi nulla, non sono caratterizzati, sono personaggi senza spessore e di loro non sappiamo dove vanno, quale sia il loro passato, perché sono lì. Infine non c’è una storia vera e propria, non è infatti la trama che interessa al lettore, al lettore interessa il fugace attimo del presente, la consumazione del rapporto erotico che è raccontato celebrando l’eccesso più estremo e mettendo alla luce le fantasie più estreme del autore.

In questi romanzi l’esperienza del racconto erotico deve essere descritta nel modo più trasgressivo possibile così da essere resa unica e inimitabile e tutto questo a discapito della trama che diventa inesistente. Ma così facendo, per voi non si cade in un fatidico errore?

A mio parere, che si pone in completo accordo con quanto riferisce Francesca Mazzucato in un’intervista che le è stata rivolta, il punto debole di questi racconti erotici classici e che ha portato inevitabilmente a un’evoluzione del genere è la Noia. Il non esserci una trama o l’esserci delle trame che si ripetono identiche in altri romanzi, portano la noia al lettore e così anche il più fantasioso dei rapporti sessuali ripetuto per l’ennesima volta arriva a far annoiare il lettore e a far morire la sua eccitazione. E nulla è il peggior nemico di un racconto erotico quanto la noia che impedisce il sorgere dell’eccitazione nel lettore. E così a un certo nel punto del Novecento qualcosa cambia. Per tornare a un termine che ricorre spesso nel mio Ananke, nel Novecento si ha un’EVOLUZIONE. Il romanzo erotico evolverà ed è questa evoluzione ciò che rende unici i libri erotici che noi possiamo leggere ai giorni nostri.

L’Erotico ai giorni nostri e Ananke.

E la tortura di quel minuto gli piaceva;

poiché non di rado la sofferenza fisica nell’amore

attrae più della blandizia.

Il Piacere, 1889

Gabriele D’annunzio.

Cosa accade nei romanzi erotici dei giorni nostri?

Semplicemente ci si è resi conto che l’erotico classico in qualche modo non funziona più e le donne che attualmente scrivono gli erotici, tra le quali ho citato Francesca Mazzucato, Bruna Bianchi, Almudena Grandes e alle quali aggiungerei Anaïs Nin con i suoi racconti erotici Delta di Venere, 1977 e Uccellini, 1979, non solo scrivono racconti erotici, ma ci raccontano storie e riescono a far emergere la soggettiva e complicata interiorità delle donne.  Da questi romanzi in poi il romanzo erotico ha cambiato la sua forma.

Oggi giorno i generi letterari non sono più così rigidi, hanno dei confini malleabili e si può giustamente parlare di una contaminazione fra generi. Difatti nelle nostre librerie possiamo trovare dei gialli erotici, dei Thriller con sfumature erotiche come Sex Addict di Stephen Jay Schwartz, dei New Adult, ovvero dei romanzi di formazione con una forte connotazione erotica, come After di Anna Todd, oppure dei romance di tipo psicologico in cui collocherei Come un’Isola di Monica le Morgan che gentilmente mi sta ospitando nel suo blog, esistono anche dei romance erotici in cui io voglio collocare le Cinquanta Sfumature di Grigio o dei Paranormal fantasy come il mio Ananke, in cui vi è una relazione amorosa paranormale.

Quali sono le caratteristiche che si possono trovare in questi romanzi?

In questi romanzi che vi ho citato come potete vedere sono presenti trame ed, escludendo Sex Addict  in cui sia il protagonista che l’autore sono uomini, possiamo notare che le autrici sono donne e spesso hanno come protagoniste donne. Donne audaci, coraggiose che si trovano in situazioni estreme e che in un percorso di perdizione trovano loro stesse e in qualche modo ne escono purificate.

Non vi siete mai chiesti perché la saga di Cinquanta sfumature termina proprio con la nascita di un bambino? Cosa, meglio della nascita di un innocente può redimere tutto il percorso morboso che ha accompagnato Anastasia Steele e Christian Grey?

In tutti questi romanzi io vedo una sorta di compito, una missione: far conoscere alle donne loro stesse, renderle consapevoli del piacere, di quanto potente può essere e di quale arma può diventare nelle mani di chi lo sa usare. Le nostre protagoniste sono donne che imparano a conoscere la loro interiorità, donne che non accettano passivamente la sofferenza, ma che a loro modo riescono a combatterla per tramutarla a loro piacimento e per realizzare il loro volere, si tratta di donne capaci di rischiare anche quello in cui più credono per ottenere ciò che più desiderano.

Ananke si pone in linea con questo filone storico culturale, vi troverete scene leggermente piccanti, ma tutta la trattazione erotica non fa altro che essere uno sfondo alla storia di Ambra, la tipica bella ragazza un po’ ingenua (la protagonista di ogni Romance che si rispetti) e che inevitabilmente va incontro a un terribile pericolo dal quale solo l’eroe (anche questa figura tipica dei Romance) la può salvare.

Ma vi avviso Ananke non è un Romance, in quanto: l’eroe non è l’eroe pulito, lindo senza macchia né paura. Arhon è il nostro eroe e di segreti né ha tanti, uno più terribile dell’altro. Il fedele amico innamorato della protagonista, in questo caso rappresentato da Ithean, non è poi tanto fedele e nemmeno tanto amico, in quanto accecato dalla gelosia per Arhon e più da considerarsi uno Iago dei nostri tempi e l’antagonista per eccellenza nel nostro caso Isabel (solitamente rappresentata nei Romance dalla matrigna cattiva) è peggio di qualunque personaggio potete anche solo immaginare.

Nulla è ciò che sembra in Ananke e solo a chi arriva alla fine sarà concesso di scoprire la verità.

Grazie per l’attenzione.

E grazie a Monica M per avermi donato il suo blog per ospitare la sesta tappa del Blogtour di Ananke.

Cristiana

   

Note finali:

Il presente articolo rientra in un progetto denominato “blogtour” organizzato dall’autrice che permette di vincere tre Ebook del suo romanzo d’esordio Ananke.

Regole per la partecipazione del Giveaway:

Diventare lettore fisso dei blog partecipanti, cliccare mi piace sulla pagina Facebook di Eliana Ciccopiedi e di Cristiana Meneghin Ananke C.M. facebook.com/ciccopiedielianafacebook.com/legemmedelleubale.

Commentare cinque tappe su otto.

I premi in palio per il tour sono tre Ebook del romanzo Ananke. I tre vincitori saranno comunicati sul profilo Facebook dell’autrice al termine del tour e sul blog Every book story http://everybookhasitsstory.blogspot.it/a conclusione del tour.

Se vi saranno più di tre persone che hanno commentato tutte le sei tappe obbligatorie si darà precedenza a chi ne ha commentate più di sei, per gli altri verrà effettuata un’ estrazione.  Per essere estratti e per poter ricevere il premio è necessario lasciare la vostra E-mail. In caso di vittoria sarete contattati.

N.B. Il premio è privo di valore commerciale in quanto frutto di Donazione.

Annunci