Tag

untitled.png

1. Il lettore non è un avversario o uno spettatore, ma un amico.

2. Se un romanzo non racconta l’avventura personale dell’autore in una dimensione spaventosa o sconosciuta, allora non vale la pena di scriverlo – se non per soldi.

3. Non usare mai la parola “poi” come congiunzione – abbiamo già “e” adibita a questo scopo. Utilizzare “poi” è la non-soluzione che lo scrittore pigro o mediocre dà al problema di una pagina con troppe “e”.

4. Scrivi in terza persona, a meno che una voce in prima persona non ti si imponga con forza irresistibile.

5. Quando l’informazione diventa libera e universalmente accessibile, una ricerca ampia per scrivere un romanzo viene svalutata, e così anche il romanzo stesso.

6. La narrativa autobiografica più pura richiede invenzione pura. Nessuno ha mai scritto una storia più autobiografica de La metamorfosi.

7. Puoi osservare più cose stando seduto immobile che rincorrendole.

8. È improbabile che chiunque abbia una connessione Internet quando lavora stia scrivendo delle buone storie.

9. Di rado i verbi interessanti sono davvero interessati.

10. Devi amare prima di essere implacabile

Jonathan Franzen

Annunci