Tag

, , ,

set-rune-onice-nero_150_1.jpg

 

 

Le Rune

Le Rune sono il linguaggio segreto del mondo. Esse trovano le loro origini nella tradizione germanico-vichinga, e furono usate anche dal misterioso popolo Celtico come strumento divinatorio, associato alla forma tradizionale divinatoria druidica. La scrittura runica è la più antica scrittura alfabetica che sia stata adottata dai popoli nordici.

Sono lettere dell’alfabeto sacro che i popoli nordici usavano già più di 2000 anni fa, anche se sono più di semplici lettere. Gli sciamani nordici le usavano come simboli di Potere e la loro lettura ed interpretazione rappresentano solo un minimo della via dello sciamanesimo runico.

La parola “Runa” deriva dal termine RUN CHE vuol dire segreto o sussurro, intese dagli antichi sciamani come contenitori di messaggi, parole ed energie racchiuse all’interno dei loro simboli, messaggi nascosti che si rivelano agli iniziati della pratica dello sciamanesimo runico.

Nella storia è stato anche affermato che le Rune siano una trasformazione dell’alfabeto greco apportato dai popoli nordici, infatti esistono due codex greci che contengono simboli affini alle Rune.

La leggenda narra che il primo Maestro Runico fu il dio Odino, padre del pantheon delle divinità nordiche, che con un sacrificio di sè stesso per sè stesso imparò l’arte runica. L’epica norrena cita infatti questo racconto:

“Lo so io, fui appeso

al tronco sferzato dal vento

per nove intere notti,

ferito di lancia

e consegnato a Odino,

io stesso a me stesso,

su quell’albero

che nessuno sa

dove dalle radici s’innalzi.

Rune tu troverai

lettere chiare,

lettere grandi,

lettere possenti,

che dipinse il terribile vate,

che crearono i supremi numi,

che incise Hroftr degli dèi…” (Edda poetica).

 

Il numero nove viene spesso richiamato all’interno dell’epica norrena. Odino imparò tutte le Rune in nove notti, appeso a testa in giù all’albero cosmico, il frassino Yggradsill, bevendo la sacra bevanda in cambio del suo occhio, rappresentato dalla venticinquesima Runa, la Runa bianca. Il sistema dell’alfabeto runico non va letto come una serie, ma osservato come una spirale che non ferma mai il suo ciclo. Riferendosi alla natura esse iniziano sempre da tramonto, attraversano i sentieri della notte fino a giungere all’alba, allo splendore del giorno per poi ricominciare dal tramonto.

 

Esistono due sistemi di lettura delle Rune, utilizzabili per eseguire divinazioni:

-Il sistema Futhark, probabilmente il sistema più usato e conosciuto. Si dice sia un sistema utile per canalizzare il proprio potere in ogni singola Runa per uno scopo voluto. Richiede un approccio più didattico.

-Il sistema Uthrak, invece, è considerato più un approccio di ascolto per diventare canalizzatori ed utilizzatori del flusso energetico contenuto nelle Rune. Qui l’approccio si fa più sciamanico ed il contesto in cui è messo rappresenta un passaggio di tradizioni da Maestro ad Allievo.

I due nomi derivano dalla prima Runa con cui si introduce la spirale runica, mettendo in evidenza come i due sistemi siano opposti e complementari poichè l’ultima Runa del sistema Uthark è la prima del sistema Futhark. Ma lavorare con le Rune non vuol dire solo utilizzarle a scopo divinatorio o meditativo. Esse, infatti, sono uno specchio che riflette alla perfezione in ogni momento delle nostra vita, non prevedono il futuro ma sono in grado di cogliere aspetti propri o di altri sui quali bisognerebbe lavorare e si possono osservare attraverso degli schemi alchemici e sciamanici, dove ogni aspetto è approfondito nel significato di ogni singola Runa.

Le ventiquattro lettere dell’alfabeto magico non vanno lette come una sequenza formata da un inizio ed una fine ma bensì come una spirale che non smette mai il proprio ciclo, c’è un tramonto ed un’alba, un inverno ed una primavera, una luna nuova ed una piena. Per questo nel sistema Uthark la prima Runa, chiamata “UR” rappresenta l’Equinozio d’Autunno, l’inizio del periodo più oscuro dell’anno, quando la natura si addormenta, per rinascere poi all’Equinozio di primavera, rappresentato dalla Runa “EOH”. Per l’essere umano rappresenta il momento di raccoglimento, la discesa all’interno delle proprie ombre da osservare ed affrontare per far sbocciare la nostra parte luminosa.

Le Rune sono suddivise in quattro gruppi che rappresentano l’evoluzione di tale cammino iniziatico in cui l’uomo si ritrova a rinascere come sciamano. In base a tale constatazione, partendo dalla Runa del tramonto, sono così divise:

 

FASE DELLA CREAZIONE E RISPETTIVE Rune

Ur: la forza primitiva,la resistenza e l’energia che deve fluire in noi senza però dominarci. Essa esprime la volontà di combattere contro tutte le avversità e la capacità di fronteggiare chiunque. Può anche significare salute di ferro, coraggio, fiducia in sé stessi.

Thurs: Spina, protezione. Questa Runa impersona il potere del martello del dio del tuono Thor che impone rispetto. Essa raffigura la difesa, l’azione conscia della mente. Per la pianta la spina è una protezione per tenere lontano i possibili nemici. Significa anche fortuna e protezione nelle imprese, rigenerazione.

Ass: La Runa del suono soprattutto nella lingua intesa come comunicazione intelligente e della consapevolezza. Significa onestà, messaggi, incontri e successo in un esame o un test.

Reid: Ruota, viaggi, percorso. Questa Runa rappresenta il movimento e la forza di una persona nelle decisioni da prendere. Un viaggio da intraprendere alla ricerca dei valori di ognuno e conseguentemente alla ricerca di sé. Il ritorno sulla retta via e ad un corretto ordine delle cose.

Ken (Kano): Fiaccola, luce. Ken ci offre la luce nel buio dandoci la possibilità di vedere veramente ciò che prima era nascosto attraverso la trasformazione. Si aprono nuove possibilità e il forte impulso di esprimersi attraverso l’arte e la creatività. Significa ispirazione, rivelazione, discernimento, talento artistico.

Gyfu (Gebo): Dono, generosità. Gyfu è una delle Rune più favorevoli che possano apparire. Essa indica il ricevere o fare un regalo, generosità o ospitalità offerta e avuta. Questa Runa preannuncia che i progetti in corso otterranno risultati positivi e soprattutto riferendosi a legami di coppia una relazione felice e senza costrizioni da entrambi le parti.

Wynja: Gioia, orgoglio, fortuna. Wynia rappresenta l’avverarsi dei desideri e la realizzazione dei progetti. L’orgoglio e la soddisfazione di aver compiuto un progetto e la gioia per il lavoro svolto. Essa è in grado di armonizzare e quindi riportare la pace su punti di vista completamente opposti. Favorisce inoltre la nascita di nuove relazioni d’affari che possono sfociare in una situazione economica positiva.

 

PONTE TRA I MONDI E RISPETTIVE Rune

Hagal: Grandine, bufera, rottura. Questa Runa può essere interpretata come un monito che opera nel nostro subconscio per avvertirci che è ora di produrre un cambiamento amaro ma necessario. Un cambiamento da una storia passata, problemi non risolti e lezioni mai imparate. Hagal ci insegna che è ora di affrontare i problemi e riconoscerli in modo da non trovarsi impreparati davanti agli eventi improvvisi e ritrovare la forza di proseguire il cammino.

Naud (Not): Necessità, bisogno, resistenza. Questa Runa ha come primo significato il bisogno; un bisogno ricercato nella mancanza o carenza di qualche cosa; indica quindi limitazioni di tutti i tipi anche se non insormontabili. Anch’essa infatti è portatrice di un monito che è quello di vagliare i propri progetti e riflettere molto seriamente se proseguire o meno, senza, però, rinunciare mai alla speranza. Essa ci dona infatti anche la forza di accettare di buon grado la sofferenza e il sacrificio rendendoli, ove possibile, costruttivi nella speranza di tempi migliori.

Iss (Isa): Il ghiaccio, conservazione, ristagno e isolamento. Questa Runa simbolizza il principio della staticità e della conservazione delle cose nel loro stato invariabile sia nel bene che nel male. Estratta durante una divinazione, Is indica che al momento non vi è possibilità di cambiare l’ordine delle cose ed eventuali progetti e lavori in corso subiranno rallentamenti e ritardi. Sarà quindi meglio “congelarli” fino all’arrivo di un periodo più favorevole.

Jara (Jera): Raccolto, cambiamento ciclico, anno. Jera è una Runa favorevole che preannuncia cambiamenti positivi. Essa ci porta gradatamente alla maturazione e alla certezza di poter raccogliere i frutti di quanto seminato nel corso di un anno di fatica e duro lavoro. È inoltre simbolo di successi in affari e di raccolta di frutti nello studio. Jera avverte però di non forzare gli eventi poiché vi è un tempo giusto per ogni cosa.

Pertra (Perth): Segreti, allegria. Perth rappresenta più di ogni altra Runa la gioia e l’esuberanza anche se posta all’eccesso potrebbe indicare chiacchiericcio ed eccessiva “leggerezza”. Essa inoltre rivela una conoscenza nascosta, un segreto interiore da custodire e proteggere per poter in seguito nascere e progredire. Non a caso Perth simboleggia il sacchetto chiuso da una corda in cui le Rune sono conservate e da cui vengono estratte.

Eoh (Eihwaz): Albero della vita (tasso), resistenza. Non a caso questa Runa rappresenta l’albero del tasso, longevo e sempreverde, e unitamente ad esso è la conferma di continuità e perseveranza in grado di sfidare tutte le influenze negative comprese la morte. Essa rappresenta il potere che collega la mortalità del fisico con l’immortalità dello spirito e ci aiuta ad alimentare la speranza dando continuità agli ideali per trasformarli in realtà.

Algiz: Difesa, protezione. Il significato principale di questa Runa è protezione ed è una delle Rune più benevoli che collega l’istinto di sopravvivenza con i meccanismi di difesa. Una sorta di forza autoprotettiva che viene attinta dalla sorgente spirituale e formando uno scudo vi difende dagli attacchi e dai pericoli provenienti da vari livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Essa è la Runa delle scoperte che mette in guardia sui pericoli imminenti in modo da prevenire le disgrazie. Inoltre è segno di grande ottimismo e positività aiutandoci a ricevere ispirazione per nuove idee creative.

Sol: Sole, forza vitale. La Runa Sol simbolizza l’energia imponente del sole fonte di luce e di vita. Essa predice un successo pieno in un qualsiasi progetto da intraprendere, garantisce buona salute e notevoli energie vitali da canalizzare verso il risultato dei propri obiettivi. Attenzione però al monito nascosto: sol, infatti, appare come un fulmine che può colpire all’improvviso spazzando via tutto in un attimo e l’ideologia che in passato ha usato il potere di questa Runa per dominare gli altri ha subito l’inevitabile distruzione e rovina.

 

FASE DELL’UMANITÀ E RISPETTIVE Rune

Tyr: Il guerriero spirituale, il coraggio. La Runa Tyr gode di un altissimo potere e rappresenta la forza, la resistenza e l’affidabilità. Essa è una Runa protettiva utilizzata anticamente dagli antichi guerrieri affinché li proteggesse in battaglia ma impersona anche lo spirito competitivo e il principio del lavoro duro e del superare qualcuno o qualcosa anche a costo di enormi sacrifici. Infatti Tyr è anche la Runa della volontà, della disponibilità a rinunciare a qualcosa di caro per ristabilire l’equilibrio e l’armonia. È la forza che ci fa proseguire nonostante le difficoltà che deve però essere motivata da nobili ideali e non da futili egoismi personali. Essendo Tyr una Runa con polarità maschile nel contesto di una determinata lettura può indicare la sessualità maschile, fecondità e procreazione.

Bjarka (Berkana): Il potere femminile, crescita e sicurezza. Questa Runa ricorda nella forma il seno di una madre che ha il potere di nutrire e prendersi cura di ciò che deve crescere e manifestarsi. Berkana è un’energia dolce, materna, che può indicare oltre alla nascita o un matrimonio, anche l’inizio di una idea, di un progetto o di un nuovo modo di pensare per ottenere un obiettivo comune. Quindi Berkana è considerata a tutti gli effetti la Runa degli inizi.

Eh (Ehwaz): Cavallo, movimento e progresso. Eh è una Runa che viene associata al legame fra il cavallo, dal quale ne deriva il nome, e il suo cavaliere. Questa alleanza è ciò che vi permette di superare gli ostacoli lavorando all’unisono; ecco perché consiglia di intraprendere viaggi o progetti o collaborazioni insieme a compagni che condividano il vostro modo di pensare. Per sintetizzare Eh rappresenta legami fisici, spirituali o giuridici tra uomini.

Madr (Mannaz): Umanità, solidarietà, intelligenza, motivazione. Dal punto di vista spirituale questa Runa rappresenta l’intera umanità nell’equilibrio del mondo circostante e attesta la solidarietà comune a tutti gli uomini, indipendentemente dall’età, razza, sesso o religione. Essa indica una mentalità equilibrata e corretta e racchiude in sé la forza del divino che ci spinge verso la direzione della perfezione. Madr è una Runa della mente e controlla la comunicazione verbale e le capacità intellettive, anche se il suo vero potere è quello di unire la ragione con l’intuizione creando così un collegamento fra conscio e inconscio.

Lagu (Laguz): Acqua,forza fluida. Questa Runa simboleggia l’acqua che scorre portatrice di forza vitale rigenerante. Essa è collegata ai cambiamenti di energia e alla crescita maturata attraverso le proprie esperienze; ha il compito di aiutarci a comprendere la ciclicità delle cose e dare nuovo impulso alla rinascita per l’inizio di una nuova fase di vita. Inoltre può aiutare a rafforzare la sensibilità ,ad armonizzarsi con “gli alti e bassi” della vita, e realizzare le proprie potenzialità. Capovolta indica una scarsa capacità di giudizio, intuizioni sbagliate, e situazioni per le quali non si posseggono i giusti requisiti per affrontarle positivamente.

 

ASCESA AGLI ASTRI E RISPETTIVE Rune:

Ing (Inguz): la continuità della vita, sviluppo, progresso. Questa Runa può essere paragonata alla catena del DNA che contiene tutte le informazioni necessarie alla creazione di una nuova vita. Essa preannuncia il compimento di un periodo favorevole e l’inizio di un altro migliore. Può anche significare la realizzazione di un progetto a cui ci si era dedicati per tutta la vita. In ogni caso l’estrazione della Runa Ing indica la possibilità che accada qualcosa di favorevole che potrebbe cambiarci l’esistenza. Inoltre rappresenta l’unione familiare e la discendenza.

 

Odal (Othila): beni di famiglia, patrimonio. Questa Runa simbolizza il recinto che delimita la proprietà e le qualità innate sia spirituali che materiali. È il potere di ottenere e predice risposte favorevoli a tutti i quesiti riguardanti ai propri beni, agli interessi familiari o alla vita sociale. Capovolta può significare perdita di beni o esclusione da una comunità. Inoltre può indicare diatribe relative a eredità o lasciti, oppure una improvvisa richiesta di restituzione di un prestito.

Dagaz: giorno, completamento. La Runa Dagaz è la Runa del risveglio, della luce dell’alba dopo il buio della notte. Essa viene paragonata alla farfalla che si trasforma all’uscita dal bozzolo e libera si libra nel cielo e nella luce. È una Runa estremamente favorevole e, nonostante gli ostacoli, rappresenta la forza e la volontà di portare avanti i progetti e di concluderli con successo.

Feh (Fehu): bestiame abbondanza, ricchezza, successo. Nelle culture primitive il bestiame veniva utilizzato come moneta. Il bestiame comportava duro lavoro e doveva essere nutrito e accudito, Fehu indica quindi una ricchezza “sudata” e non un guadagno inatteso. Significa anche soddisfazioni, obiettivi raggiunti, affari e fortuna.

 

La venticinquesima Runa chiamata “Runa BIANCA” o “OCCHIO DI ODINO” rappresentando l’occhio che il Dio sacrificò in cambio della conoscenza runica, rappresenta il vuoto, l’ignoto come forza creativa un flusso naturale e divino delle cose oltre ogni nostro controllo. Rappresenta il focus centrale della spirale runica.

 

DIINAZIONE CON LE RUNE:

I metodi di divinazione Runica sono principalmente due, in base ai quali si estrae un numero variabile di Rune, a seconda dello scopo di utilizzo:

LA DIVINAZIONE DELLA RICHIESTA durante la quale vengono estratte cinque Rune, ognuna delle quali rappresentano un elemento legato alla nostra domanda

1- Runa delle energie, la prima estratta rappresenta il destino che ci sta facendo affrontare una situazione o la stessa divinazione.

2-Runa del passato, mostra come le energie si sono mosse portando allo sviluppo della data situazione.

3-Runa del presente, osserva come le energie stanno agendo in questo momento

4-Runa del futuro, indica come le- energie potrebbero muoversi se non agiamo per cambiare il flusso.

5-Runa del potere, detta anche del consiglio serve per indicarci la giusta via da seguire.

 

LA DIVINAZIONE DELLA GUARIGIONE necessita dell’estrazione di quattro Rune senza bisogno di domanda precisa. Questo metodo può essere definito un chack up della nostra situazione fisica, mentale, emotiva e spirituale.

1-Runa della materia, la situazione fisica

2-Runa dell’emozione, situazione emotiva

3-Runa dell’intelletto, situazione mentale

4- Runa dello spirito, la situazione tra noi e la nostra anima.

Dopo di queste se ne estraggono altre tre che rappresentano la soluzione al nostro problema.

1-Guarigione fisica, posta sotto la runa della materia indica le energie adatto a riequilibrarci fisicamente

2-Guarigione emotiva, posta sotto la seconda indica le energie adatte a riequilibrare il nostro lato emotivo

3-Guarigione mentale, posto sotto la terza Runa indica le energie curative per riequilibrare il lato mentale.

La Runa dello spirito noni necessita nessuna cura ma piuttosto un consiglio delle nostre divinità interiori, un illuminazione generale della situazione per la quale la parola viene lasciata alle nostre guide.

 

In conclusione, nel loro ordine naturale le Rune rivelano il processo della creazione e le forze in atto nella Natura ed in noi stessi.

di Alessandra Toti .

16441549_10154932279515629_1599174810_n.jpg

BIOGRAFIA Alessandra Toti è nata a Sarnico (BG) il 26 Giugno 1988 Appassionata di lettura fantasy, ha deciso di dedicare il suo tempo a nutrire questa passione, scrivendo lei stessa piccole collane ispirate al genere, mettendovi anche un tocco di realtà.
51cjdujzg7l__sy346_   Romanzo di Alessandra Toti , La via del richiamo leggi la presentazione nel mio blog .
Annunci