Tag

, , ,

Reliquia cristiana  , prende il nome dalla Santa che lo ha posseduto originalmente : Santa Veronica.

 

220px-Hans_Memling_026.jpg

Panno presumibilmente di lino sul quale appare un volto, non dipinto !

Secondo la leggenda è la stoffa che venne usata per asciugare il volto di Cristo durante una stazione della Croce dalla donna, Berenice ,  che si recò poi Roma per presentare il panno all’imperatore Tiberio .

Il nome Veronica sembra derivi da “Vera icona” , e con questo nome venne poi identificata la donna e la reliquia .

Per secoli se ne  perdono le tracce sino a quando degli studiosi lo identificano con L’immagine di Manoppello , conservata nel monastero cappuccino  dal  1660 . Secondo la tradizione locale un pellegrino arrivato al convento lo donò  nel 1508  a Giacomo Antonio Leonelli ,appartenne alla sua famiglia fino al 1608 finché venne rubato , passando nelle mani di Donato Antonio  De Fabritiis  che lo regalò ai cappuccini ,attuali possessori .

Come per la Sacra Sindone anche questo velo appare un falso per molti, riconducibile al Medioevo o Rinascimento , altri sostengono invece che sovrapponendo il velo di Veronica alla Sacra Sindone i volti combacino perfettamente  e che questo indicherebbe come entrambe ritraggano lo stesso volto !

untitled

Appare però evidente la differenza dello sguardo : nel Velo di Veronica gli occhi appaiono aperti , essendo Cristo ancora vivo nel momento del contatto con il panno .

images

Mentre nella Sacra Sindone sono evidentemente chiusi .

Ma quello che più mi ha affascinato è la bocca ritratta nel Velo , non trovate somigli ad un famoso sorriso enigmatico ?

Mona_Lisa_detail_mouth.jpg

Come anche la Sacra Sindone non vi  ricorda il pittore che realizzò La Monna Lisa ?

sindone.jpg

Possibile che le due più importanti reliquie siano unicamente una prova straordinaria

dell’ Artista ?

Molti studiosi sostengono che l’esame  del carbonio 14 , eseguito sulla Sindone che   attesterebbe la sua origine  tra il 1260 ed il 1390 , potrebbe esser stata falsata da un incendio che ne ha alterato la databilità .

Il mistero appare quindi ancora intatto , e le mie restano unicamente …supposizioni 😉

Monika M .

( Studi svolti per il nuovo manoscritto ” Aquila , le vette dello Spirito “)