Tag

,

51dSsxMTLcL__SX325_BO1,204,203,200_.jpg

Erroneamente viene identificato il mostro con il nome Frankenstein , questo in realtà identifica il dottor  Victor Frankenstein , studente universitaria ,”padre” della Creatura .

Quel che in questo romanzo trovo affascinante è la contrapposizione eterna ed attuale tra scienza ed etica : fino a che punto possiamo spingerci nella ricerca scientifica senza sconfinare nella degenerazione ?

Il peccato di onnipotenza sconvolge la mente del  dottor Frankenstein durante i suoi studi universitari ,  un’ossessione dominerà la sua mente : ridare  vita ad un corpo morto mediante scosse elettriche .

Dopo escursioni notturne nei cimiteri a caccia di corpi adatti  , durante un temporale , nel suo laboratorio Victor donerà alla materia inanimata nuova vita .  Sopraffatto dal disgusto di ciò che ha creato lo studente  abbandonerà la Creatura , che sfuggirà così al suo controllo.

Confesso di aver sempre , in tutte le riletture , parteggiato  per la Creatura  : vittima diviene poi carnefice .

Struggente e commovente è il  primo incontro tra  Victor e  la  Creatura che metterà il dottore davanti alle sue responsabilità . Troppo semplice etichettare come  “mostro” chi da tutti viene respinto e maltrattato , ripudiato  persino da chi lo ha generato. Victor si   sottrae alla sua responsabilità , abbandonandolo , negandogli il proprio aiuto e sostegno , giudicandolo un essere immondo … essere che egli stesso ha però generato .

Toccante è poi la richiesta della Creatura  di aver una compagna , amare ed essere amato è tutto ciò che chiede  . Victor ,per convenienza, prima accetta ma poi distrugge il corpo della seconda Creatura prima di darle vita :  non intende mettere al mondo un nuovo mostro . Ma non è tardi ora ? Gli errori commessi si pagano sempre . Victor perderà tutti i suoi cari per l’infelicità donata alla sua  Creatura che lo punirà facendogli provare quello che esso stesso prova : solitudine e dolore .

Siamo noi , con  nostri comportamenti a creare i mostri ? Non puoi che farti costantemente questa domanda durante la lettura del romanzo . La Creatura , nonostante le sue azioni sconsiderate e generate dalla Vendetta ..non riesce a suscitare in me odio , ma solo compassione .

Romanzo assolutamente da leggere .

Monika M .

 

 

Annunci