Tag

Ospite del giorno: Alessandra Toti !

16441549_10154932279515629_1599174810_n

Quale personaggio di un famoso romanzo vorresti essere ? Bella Swann di Twilight

Il sogno nel cassetto? Vorrei vedere un film tratto da almeno uno dei miei romanzi ed andare in Norvegia

La cosa più buffa che ti è capitata da scrittore? Osservare le persone e cercare in loro tratti simili ai miei personaggi

Il tuo peggior difetto? Troppo sensibile ed emotiva

Dicono di te? Sembro una persona comune, ma c’è chi afferma che in me c’è qualcosa di speciale.

Perché scrivi? Perchè è la mia vita, un cammino che il Destino ha tracciato per me già da bambina.

Il tuo detto preferito? “Sol in Cancer”, letto come introduzione di un libro ed acquisito come mio.

Cosa leggi? In genere fantasy, a volte thriller, horror e di rado romance o erotici

Hobby , passioni , svaghi ? La mia vita è un libro! Amo leggere, scrivere ed ogni tanto stare in mezzo alla natura

Esprimi un desiderio! Vorrei che un giorno uno dei miei racconti diventi realtà per migliorare la mia vita

                                                                                    IL GIGLIO NORDICO:

SINOSSI: Artemisia è una ragazza di venticinque anni, insoddisfatta della sua esistenza: ha poche amiche, i genitori vivono in un altra città, è single e non ha mai avuto grandi esperienze. Vive sola a Sarnico, un piccolo paese della provincia di Bergamo che lei definisce vuoto e monotono, dove la gente si affolla soltanto nel week end e nelle stagioni calde. Scoprirà grazie al suo intuito che la sua datrice di lavoro, nonchè migliore amica, Lisa Amaya, è una Janara: una strega dedita ai culti della dea Diana, praticante di magia bianca. In particolare la sua vita subirà un repentino mutamento quando casualmente conoscerà il misterioso Roy…

51gd4lhl-CL

PRESENTAZIONE: Un fantasy raccontato su una sfondo reale, colmo di magia e romanticismo. Artemisia scoprirà le verità che si nascondono in lei, con l’aiuto di Lisa Amaya e l’affascinante Roy Dharkan, attraverso i sentieri quotidiani della sua esistenza.

ESTRATTO:

«È da tanto che ti cercavo e… Volevo rivederti»

«Perchè?».

Si avvicinò ancora di più al mio volto, pensai che mi avrebbe baciata, e in fondo la cosa non mi sarebbe dispiaciuta, se non fosse stato uno sconosciuto. Voltai il capo e chiusi gli occhi.

«Perchè ci apparteniamo» mi sussurrò all’orecchio con voce bassa e quasi minacciosa, ed il suo strano accento che gli caratterizzava la tonalità. Mi morsi il labbro inferiore, percependo un misto di sentimenti: avevo paura ma mi sentivo quasi eccitata.

«Ma non so chi sei, non ti conosco» biascicai.

«Te lo dirò presto, Artemisia».

Link acquisto del romanzo

Annunci