Tag

,

415RtPR+lhL

Ho trovato originalissima la trama che lega tra loro i vari racconti, storie nella storia.

L’anziana protagonista brucia ad uno a uno fogli scritti in una intera vita, racconti appunto che ella ha raccolto e custodito fino a quella sera: la sera che sa essere la sua ultima notte.

Potrebbe sembrare una storia malinconica e forse lo è, ma la scrittura è così ben curata, elegante e dettagliata da rapire il lettore generando un piacere tipico dei grandi romanzi! Da scrittrice, ancor più che da lettrice, ho apprezzato ed ammirato  lo stile di Anna Frabello che spicca nello scenario degli autori emergenti per bravura e talento!

Già il titolo esprime la poesia che i racconti racchiudono, otto fili di fumo che nascono dagli otto racconti che l’anziana donna getta nel fuoco perché ciò che ha scritto non le sopravviva. Ho trovato molto struggente questo pensiero… chi scrive lo fa spesso per illudersi di sfuggir alla morte, una sorta di immortalità promessa, sperata!

Questo già potrebbe bastare per consigliarvi di non perdere questa raccolta, se non fosse che i racconti stessi sono dei piccoli capolavori, il primo è quello che più ha toccato le mie corde…

Storie fantastiche, paragonabili a sogni, ma che sanno esprimere un concetto reale che rapirà e condurrà lontano vostre personali riflessioni.

Lo consiglio? Assolutamente si! Rimarrete piacevolmente conquistati dalla sua bravura!

Monika M.

Link acquisto del romanzo

Annunci