Tag

,

cop tutto quello.jpg

 

untitled.png

 

Titolo: Tutto quello che fai per me

Autore: Elena Mazzanti

Genere: Narrativa

Editore: Carmignani Editrice

Pagine: 240

Prezzo: 14,00€

Uscita: Luglio 2017

 

Quando inizio a leggere un libro moderno provando la bellissima sensazione che danno i romanzi classici avverto un piacere indescrivibile dettato dalla consapevolezza che ogni lettore conosce: mi attende un ottimo libro !

Questo ho pensato iniziando questo romanzo che non narra  cose straordinarie, ma racconta il quotidiano in modo straordinario. Probabilmente mi ha entusiasmato la figura del protagonista che incarna l’incubo di noi scrittori: non aver più nulla da dire (o scrivere).

Carter Smith, questo il nome del protagonista.

Scrittore che,  dopo il successo conosciuto in giovanissima età,  non genera più quelle storie che celebre lo hanno reso,  decide così di abbandonare l’Olimpo in cui la celebrità lo ha ingabbiato ed inizia nuovamente a vivere un esistenza rapportata alla sua giovane età.

Si ritroverà così a  vagare ubriaco per la sua New York a caccia di storie da carpire e strappare ad ignari passanti, si imbatterà così in Allison, ballerina improvvisata dalla necessità di danaro. In lei lo scrittore vedrà quella Musa di cui ora ha disperato bisogno. Incredibilmente lei accetterà di far entrare quello “sfigato” nella sua vita …ma non mancherà una tassativa condizione: Carter non dovrà e potrà  mai rifiutare di vivere le esperienze che lei gli proporrà per riportarlo alla vita. Ma fino a dove ha intenzione di condurlo?

L’isolamento è probabilmente prerogativa della maturità e non della giovinezza che necessita di rapporti e scambi di energie, Allison  diverrà per lui una droga, è unicamente grazie a lei che si sente nuovamente  vivo! La solitudine, che aveva avvolto lo scrittore fino a cancellarlo, si dissolve riportandolo ad una vita fatta di rapporti sociali per lui inimmaginabili. Ma ogni cosa ha un prezzo e quello che Carter si ritroverà a pagare è altissimo, soprattutto sotto il lato sentimentale…

Temo che molti lettori non comprenderanno fino in fondo il personaggio di Allison, le sue scelte ed azioni porteranno forse ad una condanna senza attenuanti, unicamente scavando in profondità si potrà comprendere il finale di questo romanzo che resta fedele ai suoi protagonisti senza cercare un’approvazione corale.

Il finale mi ha travolto, o meglio … mi ha conquistata il nuovo Carter, rinato dalle ceneri come l’antica Fenice, mi ha conquistato questo amore che resta fedele a se stesso nonostante tutto.. perché l’amore vero è proprio così!

 

Lo stile di Elena Mazzanti è asciutto, diretto, pulito … da vera scrittrice consumata! Sorprendente è poi “veder” muover il protagonista nella grande città e scrivo vedere proprio perché si ha la sensazione di seguirlo nei suoi spostamenti. Tutti i protagonisti sono ben tratteggiati e molto originali e questo rende convincente tutta la storia.

Sono certa che sentiremo parlare di questa promettente scrittrice, personalmente non vedo l’ora di leggere altri suoi romanzi!

Monika M.

 

 

 

Annunci