Tag

shutterstock_86123695-1024x786.jpg

Una volta nell’editoria c’era il direttore letterario che non doveva rispondere a nessuno. Oggi il direttore letterario è anche di­rettore editoriale: non giudica più sulla base del valore ma sulle richieste del marketing. Il suo giudizio non è letterario ma editoriale e attiene alla vendibilità e alle possibilità di essere visibili nei mass media.

Ferruccio Parazzoli, su Corriere della Sera, 2009

Annunci