Tag

Recensione per Margot di Monika M selfpublishing. Baviera 1600. Nasce Margot, una piccola bambina rifiutata alla nascita dai genitori, complici e vittime di un epoca intrisa dall’ Inquisizione e facili condanne per stregoneria. Margot, questo è il nome che Beatrix, moglie di un importante commerciante, sceglierà per lei e l’ accoglierà nella sua casa come una gemma preziosa. Margot è forte, curiosa, ribelle, più volte additata come una persona troppo interessata al sapere erboristico, passione che crescerà giorno dopo giorno. Così come crescerà e mai si spegnerà il suo unico e profondo amore per Till. Celato per anni, sarà in grado di sopravvivere nonostante la distanza, la mancanza e il tempo. ” Il cuore, temo, può spezzarsi solo una volta” Nel 1619, Margot fu accusata di stregoneria e grazie a Simeon, figlio di Beatrix, riuscirà a fuggire per intraprendere un lungo viaggio verso il nuovo mondo alla ricerca del suo grande amore ” Punta la rotta verso la felicità…ogni giorno ” Lo stile di Monika M. è preciso, scorrevole e accattivante. La storia è interessante, ricca e preziosa di riferimenti storici, intrecciando così bene i fili del tessuto narrativo da dimenticare di leggere una storia di fantasia. Margot è un personaggio forte e carismatico, una donna senza paura anzi non ha permesso alla paura di farla cedere mai, soprattutto nei momenti più difficili fino ad arrivare a lui, Till, unico faro che l’ ha guidata verso la meta.Complimenti Monika M Buona lettura Ilaria per Les Fleurs du Mal Blog letterario