Tag

Recensione per Fregiate virtù ed inconfessati vizi di Monika M. self publishing. ” La spina resta conficcata nella carne, lacera l’ anima, inchioda il cuore “( Monika M) Londra, 1813. Miss Cecilie Juliette lascia la sua Parigi trasferendosi in una Londra grigia e oscura, come l’ anima del libertino Lord Byron che sfiderà con indifferenza e astio, pur consapevole di essere una pedina nelle sue mani ” Lord Byron era assoluto veleno ” Cecilie Juliette, inesperta, curiosa e irrequieta si macchiera’ di sangue, in un gioco perverso di seduzione e sottomissione, umiliata e allo stesso tempo carnefice delle sue vittime. Cecilie scoprirà i lati più oscuri del suo io, ciò che realmente desidera, ciò che brucia la pelle e l’ anima dove paura e terrore sono luci fioche rispetto al desiderio perenne che l’ attrae verso l’ ignoto e l’ essere posseduta ” Occorre passare attraverso infiniti errori per conoscere se stessi, ed unicamente l’ esplorazione del nostro sentire ci rivelerà infine cosa siamo e cerchiamo in questa vita” L ‘ incontro con Sir Cox, investigatore misterioso e arrogante, farà cadere Cecilie nella sua rete, in un buco senza fondo, ipnotizzzata, richiamata da lui come la falena attratta dalla fiamma ” Cosa c’è di più infelice che arrivare a sfiorar ciò che si desidera, assaggiarlo e poi vederselo portare via? ” Degradazione, umiliazione, Cecilie toccherà il fondo di un amore malato, perverso e così tormentato. Quanto sarà disposta a sopportare Cecilie? Vittima o carnefice o semplicemente complice? Sir Cox e Cecilie ” re e regina, prigionieri della stessa scacchiera” ” Quell’ amore era malato, ma era il suo amore” Non aggiungo altro e vi invito a scoprire la storia tormentata di anime inquiete e complicate, la cui essenza di vita è nell’ essere consapevoli di non poter essere diversamente. Lo stile di Monika M è graffiante e intrigante, il romanzo è capace di ipnotizzare il lettore, incuriosito e affascinato da inconfessabili pensieri e desideri di una giovane donna forte e virtuosa. Buona lettura Ilaria per Les Fleurs du Mal blog letterario