Tag

Un giovane ragazzo Romano trova accidentalmente uno dei più antichi misteri che la storia conserva. Ne rimane talmente tanto affascinato che decide fermamente di trovarvi una soluzione nonostante gli ammonimenti del caro Professore e la titubanza generale. Aiutato dalla sorte riesce a coinvolgere i suoi amici in un viaggio che li porterà a trovare un’attestazione a conferma della sua rivoluzionaria scoperta. Le implicazioni che ne deriveranno saranno nuovo ossigeno per tutti gli appassionati di Religione e Misticismo.

51pl8fEUqNL

Il quadrato del Sator è una ricorrente iscrizione latina, in forma di quadrato magico, composta dalle cinque seguenti parole: SATOR, AREPO, TENET, OPERA, ROTAS.

 

La narrazione è scandita da Posizione geografica, date e luoghi di interesse. Con tale espediente l’autore induce il lettore a credere che sia una sorta di fedele diario di fatti veramente avvenuti, appassionandolo e convincendolo.

I dialoghi sono scanditi dalle iniziali dei protagonisti, come fosse un copione teatrale, mente  i vari rebus vengono riportati in modo che il lettore possa comprendere e giocare assieme ai protagonisti. Il libro è adatto ai lettori che amano poco la narrazione, essendo esso composto esclusivamente da dialoghi.

Unicamente il giovane universitario, protagonista del libro, potrebbe con tanto entusiasmo gettarsi anima e corpo nella risoluzione di un mistero rimasto intatto per secoli, millenni.

Cosa cela il palindromo? Se volete saperne di più, se vi appassionano  i ritrovamenti archeologici ed i loro misteri ancora intatti, questo libro fa per voi!

Il romanzo è una sfida, ipotesi che inducono il lettore a credere che una soluzione possa esser data… a voi scoprire se questo è realmente possibile!

Monika M