Tag

3767b9b53abc51b3a6e2e22abd4185c5.jpg«Vieni qui sul mio cuore,
sorda anima crudele, tigre adorata, mostro che t’atteggi indolente;
lascia ch’io immerga a lungo le mie dita tremanti
nella spessa, pesante tua criniera
e nella gonna che di te profuma
seppellisca la testa dolorosa,
come un fiore appassito respirando
la corrotta dolcezza del mio defunto amore».

Charles Baudelaire, Il Lete (Le Léthé), estratto vv.1-8. Dalle poesie condannate ne “I fiori del male”