Tag

, ,

51Uzt+4MwDL.jpg

TRAMA

Aaron, attaccato dal Druido Nero, lotta tra la vita e la morte. Il suo spirito vaga nella dimensione dell’antitempo, dove è messo di fronte a una scelta. Decidere se portare a termine la sua impresa o porre fine al suo viaggio restando nella dimensione eterna. Aaron sa bene che da ciò dipenderanno le sorti dei regni della luce: riprenderà il viaggio, suo malgrado. E fra i nuovi ostacoli che dovrà superare, mentre gli dei combattenti affrontano difficili battaglie, una speranza brilla lontana: la Spilla di Luce, la chiave che potrà rivelare i poteri dormienti di Aaron e metterlo nelle condizioni di affrontare l’oscuro nemico.In un viaggio alla scoperta di profonde leggende, questo secondo volume porta avanti il viaggio di un eroe colmo di umanità, alla ricerca di una luce che è la speranza di un domani migliore.

Dopo aver letto il primo capitolo della saga eccomi nuovamente qui a legger le nuove avventure che attendono Aaron, come mio solito non rivelerò la trama perché credo sia giusto lasciare tale piacere al lettore ma vi fornirò piccoli segnali di direzione 😉

Prima di tutto ci tengo a far i complimenti all’autore perché il suo stile già ottimo è ulteriormente migliorato, molto più accurato e scorrevole!

In questo secondo capitolo ritroviamo Aaron molto  provato, dopo l’infausto incontro con il Druido Nero. L’incipit usato dall’autore rapisce subito la mente del lettore introducendolo in un mondo magico che non ha spazio per la razionalità. Seguendo la Luna riflessa nel lago ci inoltriamo nella storia che inizia ponendo il protagonista davanti ad una scelta che vede contrapposto ciò che egli desidera per sé e ciò che invece è giusto fare.

La purezza d’animo dell’autore traslare tra le parole vergate della sua narrazione, sospetto che Aaron somigli molto al suo creatore e che rappresenti una fuga da ciò che in questo mondo reale egli non ama. Le pagine del romanzo sono impregnate di speranze ed attiva lotta perché ciò che è giusto prevalga sul tornaconto personale.

Aaron rappresenta in pieno l’incarnazione della frase di Ghandi : ” Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo ” . Infatti la storia narrata da Claudio Massimo non è sterile  speranza, ma cambiamento interiore.

La fantasia, che vige in tutti i fantasy, è in questo romanzo fortemente sostenuta e supportata da legenda e miti che si perdono nel tempo, ma che danno forza e spessore alla narrazione.

Il romanzo è veramente adatto a tutti, sia ai più piccoli che eleggeranno Aarona a loro eroe, sia i più grandi che comprenderanno i vari livelli di narrazione che la storia offre assieme a molteplici riflessioni.

Spero di avervi incuriosito e che viaggerete con Aaron in queste terre magiche.

Monika M