56913348_688747291541965_3472808571547156480_n

RICCARDO

 

Vederla girare qui in casa nostra è veramente stuzzicante. Se Clara sapesse che abbiamo scopato sul tavolo della sua costosa cucina impazzirebbe e probabilmente esser scoperto è quello che la mia parte irrazionale desidera.

Alle volte lo sogno, sogno ad occhi aperto di esser beccato ed uno straordinario senso di libertà invade tutto il mio corpo, fino a farlo vibrare.

Forse è normale arrivare ad un certo punto della propria vita ed esserne insoddisfatti.

Ti guardi indietro e ti chiedi “che cazzo ho combinato?”.  Forse quella fine che sempre più si avvicina ti induce a chiederti quale senso ha avuto la tua esistenza e se come me non hai combinato nulla l’insofferenza diviene insopportabile.

Certe scelte arrivano  presto, quando sei troppo giovane per decidere cosa ne  sarà della tua vita. Il tempo è unicamente un’illusione. Tutto quello che sarai viene determinato nella prima parte della vita, tutto il resto ne è poi una conseguenza, modificarne la rotta diviene via via sempre più difficile.

Il problema è che quel che desideri da ragazzo non è quello che desideri da uomo.

La osservo mentre si prova gli abiti di Clara, sembra una ragazzina in un negozio di giocattoli. Ecco, forse la felicità è avere quello che non puoi permetterti!

Osservando Lara comprendo quello che Clara ha trovato in me. Quando non sai provar gioia devi nutrirti di quella altrui, anche se devi pagare per averla.

 

 

 

 

Monika M ©

( Il brano è sottoposto a copyright )

 

A mercoledì prossimo!!

 

Puoi leggerlo anche su WATTPAD